Autorizzazione paesaggistica in procedura semplificata

Con il d.p.r. n. 31 del 13 febbraio 2017 (che abroga il previgente d.p.r. n. 139 del 2010) sono state introdotte sostanziali modifiche semplificative alla normativa vigente in materia di autorizzazione paesaggistica e vengono ampliate le categorie di opere ed interventi per i quali non è necessario acquisire l’autorizzazione paesaggistica ex art. 146 del Codice Urbani.

L’iter istruttorio è riassunto nell’allegato schema procedura semplificata.
Il citato d.p.r. è comprensivo di un regolamento nel quale sono indicate sia tipologie di intervento e opere che non necessitano di autorizzazione paesaggistica, sia tipologie di intervento ed opere che sono assoggettate a procedura semplificata.

Cosa fare

Il richiedente, se soggetto privato, deve presentare istanza di autorizzazione paesaggistica in marca da bollo all’Ente competente secondo il modello di istanza in procedura semplificata conforme alla d.g.r. 2727/11, corredata dalla relazione paesaggistica semplificata redatta da un tecnico abilitato secondo il modello di “scheda per la presentazione della richiesta di autorizzazione paesaggistica per le opere il cui impatto è valutato mediante una documentazione semplificata” di cui al d.p.c.m. 12 dicembre 2005, debitamente compilata in tutte le sue parti ed allegando la documentazione ivi specificata.

La proposta progettuale deve essere accompagnata da asseverazione di conformità urbanistica redatta dal progettista nel caso di interventi soggetti a dichiarazione di inizio attività, all’attestazione di conformità urbanistico-edilizia rilasciata dal Comune negli altri casi.

Il provvedimento paesaggistico è immediatamente efficace dalla data del rilascio.
Il parere della Commissione Paesaggio va acquisito obbligatoriamente anche in procedura semplificata, stante le disposizioni dell’art. 81 della l.r. 12/2005, in applicazione dell’art. 4, comma 12 del d.p.r. 139/2010.

Costi

All’istanza, se presentata da soggetti privati, andrà allegata una marca da bollo da € 16.00. A conclusione dell’istruttoria una ulteriore marca da bollo da € 16.00 è necessaria sul provvedimento finale dell’amministrazione.

Tempi

90 giorni salvo interruzioni per integrazione documentale

Modulistica

Modulistica

Note

Ulteriori approfondimenti possono essere reperiti alla relativa pagina del servizio competente.

Normativa di riferimento

Per informazioni

Susanna Lauzi
Telefono: 0342 531263
E-mail: susanna.lauzi@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Risorse Naturali e Pianificazione Territoriale
Servizio pianificazione territoriale
Responsabile: Susanna Lauzi
Telefono: 0342 531263
E-mail: susanna.lauzi@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Antonio Rodondi
Telefono: 0342 531276
E-mail: antonio.rodondi@provinciasondrio.it