Iscrizione all’Albo regionale delle imprese boschive

Nell’Albo regionale delle imprese boschive vengono iscritte le imprese con idonee capacità tecnico-professionali nell’esecuzione delle attività selvicolturali. Gli iscritti all’Albo possono:

  • effettuare interventi di diradamento e di utilizzazione boschiva, sia su terreni pubblici che privati, relativi a superfici boscate e/o a massa di legname superiore a quanto previsto dall’art. 20 comma 4 bis del Regolamento regionale n.5/2007 - Norme forestali regionali;
  • ottenere in gestione aree silvo-pastorali di proprietà o possesso pubblico;
  • ottenere contributi pubblici per la meccanizzazione o per l’esecuzione di lavori;
  • essere esonerate dall’obbligo di iscrizione al «Registro degli Operatori» ex d.lgs. 178/2014 comunicando annualmente i dati relativi alle quantità annuali di legno commercializzate.

La Provincia di Sondrio è competente per l’iscrizione all’Albo delle Imprese boschive, solo per le imprese con sede legale nel Comune di Sondrio. Se la sede legale risiede in altri Comuni, gli enti competenti sono le Comunità Montane per i rispettivi territori.

Requisiti d’iscrizione

Possono presentare domanda per l’iscrizione all’Albo le imprese che presentano i seguenti requisiti:

  • eseguono lavori o forniscono servizi nel settore forestale (articolo 7, comma 1 del d.lgs. 34/2018);
  • sono iscritte in CCIAA per l’esercizio di attività di gestione forestale con codice ATECO «Silvicoltura ed utilizzo di aree forestali (codice ATECO 02)»;
  • non sono in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo o non è in corso nei loro confronti un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  • non hanno riportato, nel corso dei tre anni precedenti alla richiesta di iscrizione, condanna penale definitiva a carico del personale di rappresentanza o di amministrazione, compresi i direttori tecnici, per violazioni delle norme in materia ambientale, paesaggistica, forestale, del lavoro e di sicurezza dei cantieri;
  • non hanno riportato, nell'anno precedente alla richiesta, sanzioni amministrative previste dagli art. 61 della l.r. 31/2008, 27 della l.r. 86/1983 e 13 della l.r. 10/2008 per importi complessivi pari o superiori a 15.000 euro;
  • sono in possesso dei requisiti di regolarità contributiva (DURC);
  • il titolare, o almeno un addetto assunto a tempo indeterminato e a tempo pieno da impiegare direttamente nei cantieri gestiti dall’impresa, è in possesso delle competenze tecnico-professionali per l’esecuzione delle attività selvicolturali, ai sensi della l.r. 19/2007, certificate dall’attestato di competenza di “Operatore Forestale Specializzato” oppure acquisite con analoghi percorsi di formazione professionale riconosciuti dall’organismo territorialmente competente (Regioni, Province autonome, Stati UE e Svizzera) secondo quanto disposto dal DM 4472/2020;

Cosa fare

La domanda d’iscrizione può essere presentata tra il 1° gennaio e il 31 marzo di ogni anno, tramite PEC all’indirizzo protocollo@cert.provincia.so.it mediante il Modello di domanda di iscrizione all’Albo delle imprese boschive compilato in maniera corretta in ogni sua parte. Le domande presentate successivamente al termine, verranno istruite negativamente.

Al momento della presentazione della domanda d’iscrizione all’Albo delle Imprese boschive, bisogna presentare, inoltre, la seguente documentazione:

  • iscrizione alla CCIAA o presso analoghi registri;
  • conseguimento attestato di competenza di “Operatore Forestale Responsabile” a seguito di partecipazione ai corsi di formazione “base per operatore forestale” e “secondo livello per operatore forestale responsabile” (decreto 11961/2016) svolti entro il territorio regionale o di analoghe competenze ottenute in corsi forestali riconosciuti da altre regioni;
  • Documento unico di Regolarità Contributiva (DURC);
  • marca da bollo da € 16,00

Costi

Marca da bollo da € 16,00

Tempi

Entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta e, in ogni caso, non oltre il 15 aprile, la Provincia verifica la documentazione pervenuta e stila un parere sull’ammissibilità della domanda presentata che verrà inoltrato alla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia.

L’iscrizione è autorizzata con decreto pubblicato sul BURL e sul sito regionale entro il 15 maggio. L’avvenuta iscrizione viene comunicata alle imprese boschive interessate

Modulistica

Modulistica

Note

Dal 2024, le imprese forestali per l’iscrizione all’albo regionale sono tenute ad avere un dipendente a tempo pieno e indeterminato in possesso del requisito di formazione, di cui alla precedente lett. g), ogni 5 addetti che operano in bosco occupandosi di interventi selvicolturali.

Le imprese devono confermare annualmente a Regione Lombardia il mantenimento dei requisiti per l’iscrizione all’Albo.

Le ditte che immettono per la prima volta materiale legnoso sul mercato devono procedere all’iscrizione al Registro nazionale operatori EUTR tramite la procedura informatica SIAN Registro Imprese Legno RIL. Sono escluse le ditte iscritte all’Albo e che presentano annualmente a Regione Lombardia i dati sulla commercializzazione.

Normativa di riferimento

  • legge regionale n. 31/2008, art. 57 - Testo Unico regionale sull’agricoltura e le foreste;
  • D.d.s. n. 15404/2008 - Albo regionale delle imprese boschive: criteri e modalità per l’iscrizione e per l’aggiornamento l.r. 27/2004 – art. 19
  • D.d.u.o. n. 11961/2016 - Regolamento regionale dei percorsi formativi di operatore forestale responsabile e istruttore forestale;
  • D.M. 4470/2020 - Decreto ministeriale in tema di albi regionali delle imprese forestali;
  • d.g.r. 6180/2022 - Albo regionale imprese boschive - l.r. 31/2008 art. 57 - Adeguamento al decreto ministeriale 29 aprile 2020 n. 4470, “Albi regionali delle imprese forestali”.

Per informazioni

Gisella Frepoli
Telefono: 0342 531273
E-mail: gisella.frepoli@provinciasondrio.it

Giorgia Boscaini
Telefono: 0342 531269
E-mail: giorgia.boscaini@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
Servizio produzioni vegetali, infrastrutture e foreste
Responsabile: Alberto Sandrini
Telefono: 0342 531289
E-mail: alberto.sandrini@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Evaristo Pini
Telefono: 0342 531111
E-mail: evaristo.pini@provinciasondrio.it