Contributi per la riconversione e la ristrutturazione dei vigneti

I titolari di vigneti iscritti all' "Inventario delle superfici vitate" possono richiedere il contributo per la riconversione e la ristrutturazione dei vigneti alla Provincia, che opera su delega della Regione Lombardia.

La Provincia provvede all’istruttoria delle domande e redige la graduatoria delle richieste ammissibili al finanziamento che invia alla Regione Lombardia.

La Regione approva la suddivisione dei fondi disponibili per ogni Provincia. Successivamente la Provincia comunica l'ammissione ai beneficiari finanziati.

I contributi sono erogati direttamente dalla Regione.

Cosa fare

La domanda di aiuto alla riconversione e ristrutturazione dei vigneti può essere presentata unicamente per via telematica tramite la compilazione della domanda informatizzata presente nella piattaforma SIS.CO. (Sistema delle Conoscenze) di Regione Lombardia, direttamente dal beneficiario, qualora si sia accreditato, oppure tramite un Centro di Assistenza Agricolo (CAA).

Le specifiche sulla domanda di contributo e i relativi allegati sono reperibili nel "Manuale delle procedure, controlli e sanzioni" dell'Organismo Pagatore Regionale, scaricabile dal sito www.agricoltura.regione.lombardia.it e disponibile presso CAA e Settore Agricoltura della Provincia.

Costi

La presentazione della domanda di contributo a SIS.CO. non prevede alcun costo.

Tempi

Dalla scadenza del bando (solitamente 15 novembre di ogni anno) il contributo viene erogato entro 180 giorni se viene liquidato in forma anticipata (ovvero dietro presentazione di fideiussione a favore di Regione Lombardia) oppure entro 210 giorni se viene liquidato a saldo (collaudo al termine dei lavori eseguiti).

Note

L’aiuto finanziario è concesso ai produttori che coltivano una superficie vitata in Lombardia regolarmente registrata a SIS.CO. che hanno intenzione di riconvertire o ristrutturare il proprio vigneto.

Nel caso in cui la richiesta di contributo sia respinta, il richiedente può presentare contro-deduzioni scritte (memorie) alla Provincia di Sondrio - Settore Agricoltura - Servizio Produzioni Vegetali, Assistenza Tecnica, Infrastrutture e Foreste. La Provincia ha l’obbligo di esaminarle e può confermare il provvedimento oppure accogliere le memorie del ricorrente.

Se la Provincia conferma il provvedimento, è possibile presentare ricorso gerarchico alla Regione Lombardia entro il termine perentorio di 30 giorni dal ricevimento della comunicazione.

Qualora la Regione confermi il rigetto della richiesta, il ricorrente può esperire alternativamente: ricorso giurisdizionale al TAR della Lombardia entro il termine perentorio di 60 giorni dalla comunicazione oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla comunicazione.

Normativa di riferimento

Reg. UE n. 1308/2013

"Manuale delle procedure, dei controlli e delle sanzioni" approvato dall'Organismo Pagatore di Regione Lombardia.

Per informazioni

Alberto Sandrini
Telefono: 0342 531289
E-mail: alberto.sandrini@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
Servizio produzioni vegetali, infrastrutture e foreste
Responsabile: Alberto Sandrini
Telefono: 0342 531289
E-mail: alberto.sandrini@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Pieramos Cinquini
Telefono: 0342 531252
E-mail: pieramos.cinquini@provinciasondrio.it