Denuncia di taglio piante

I privati che devono effettuare tagli di piante in bosco nelle aree per cui la Provincia di Sondrio è ente forestale di riferimento (l'ambito amministrativo del Comune di Sondrio), possono presentare la denuncia di taglio alla Provincia stessa.

Chi può presentare la domanda

Questo servizio è offerto solo ai privati cittadini o famiglie per tagli legati all’autoconsumo familiare. Chi intende presentare un’istanza di taglio di tipo professionale a fini aziendali o commerciali deve invece rivolgersi a un professionista (dottore forestale, dottore agronomo, perito agrario, agrotecnico) oppure a un Centro di Assistenza Agricola o a un Consorzio Forestale.

Si ricorda che il firmatario della domanda risulterà poi essere il responsabile del taglio; per questo motivo dovrebbe essere l’esecutore fisico del taglio a presentare la denuncia. Nel caso in cui ciò non fosse possibile, si suggerisce al presentatore della domanda di essere quanto meno presente al momento del taglio.

Cosa fare

La denuncia di taglio può essere presentata alternativamente:

  • di persona, presentandosi all’ufficio preposto.
    Tutte le informazioni necessarie verranno richieste verbalmente, gli unici documenti necessari saranno:
    • Documento d’identità del titolare della domanda;
    • Se NON si è proprietari del terreno:
      • Modulo “Modulo delega” compilato
      • Copia di un documento d’identità del delegante.
         
  • inviando il “Modulo dati denuncia taglio piante” all’indirizzo e-mail foreste@provinciasondrio.it.
    Nel caso in cui il richiedente non sia il proprietario dei terreni, allegare anche il modulo “Modulo delega” e copia del documento d’identità del delegante. Una volta inserita la domanda a sistema, si verrà contattati dal funzionario competente per la validazione ed il ritiro della denuncia.

Costi

Non sono previsti costi per presentare la denuncia.

Tempi

Entro 30 giorni dal ricevimento della documentazione relativa alla denuncia di taglio, l'ufficio istruisce la pratica, esegue i controlli necessari sulla completezza della documentazione fornita e provvede a contattare il dichiarante per la convalida ed il ritiro della denuncia stessa.

Mediamente l'ufficio esegue la pratica entro 7 giorni dal ricevimento della documentazione.

Una volta validata la denuncia di taglio piante è subito attiva ed ha validità 24 mesi.

Modulistica

Modulistica
Allegato Size
Modulo dati denuncia taglio piante 96.29 KB
Modulo delega 57.3 KB

Note

Si evidenzia che i moduli NON rappresentano l’istanza di taglio, ma contengono i dati che permetteranno all’ufficio provinciale di inserire l’istanza di taglio nei sistemi informativi regionali. La domanda dovrà comunque essere firmata e restituita all’ufficio, che provvederà ad inserirla nel sistema e a validarla.

Si ricorda che, se la modalità del taglio è "Utilizzazione" e la tipologia di governo del bosco è "Ceduo" o "Misto", il taglio può essere effettuato:

  • dal 15 ottobre al 31 marzo per quote fino a 600 m slm;
  • dal 1° ottobre al 15 aprile per quote oltre 600 m e fino a 1.000 m slm;
  • dal 15 settembre al 15 maggio per quote oltre 1.000 m slm.

Ulteriori precisazioni sono presenti sul sito di Regione Lombardia: Procedure per presentare denuncia di taglio bosco

Normativa di riferimento

Il taglio del bosco, al contrario del disboscamento, non prevede il cambio di destinazione d’uso del suolo, ma indica l’abbattimento di un numero ridotto di alberi, per ricavare il legname necessario ad alcune attività umane (ad es. riscaldamento), ma anche per eliminare le piante malate, pericolose o secche. Questa tipologia di taglio è ammessa e normata dalle leggi che tutelano la foresta, ossia dal:

Per informazioni

Giorgia Boscaini
Telefono: 0342 531269
E-mail: giorgia.boscaini@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
Servizio produzioni vegetali, infrastrutture e foreste
Responsabile: Alberto Sandrini
Telefono: 0342 531289
E-mail: alberto.sandrini@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Pieramos Cinquini
Telefono: 0342 531252
E-mail: pieramos.cinquini@provinciasondrio.it