Autorizzazione di variante al progetto attuativo

La variante al progetto attuativo (di coltivazione e/o di recupero ambientale) deve essere autorizzata dalla Provincia ai sensi del comma 3, dell'articolo 14 della legge regionale 8 agosto 1998, n. 14, acquisiti i necessari nulla osta e pareri anche attraverso apposita conferenza dei servizi.

 

AVVERTENZA: Sono da considerarsi varianti solo le modifiche che non comportano incremento del volume autorizzato o della superficie autorizzata.

Cosa fare

L’istanza deve essere presentata completa di tutta la documentazione prevista alla Parte 1.5 della deliberazione giunta regionale 25 gennaio 2002, n. 7/7857 (è fatta salva la facoltà del servizio “Cave” di richiedere agli interessati motivati chiarimenti, supplementi di documentazione o elementi di valutazione integrativi, in relazione all’espletamento dell’istruttoria).

Alla domanda in originale si applicano le vigenti disposizioni in materia di bollo (d.P.R. n. 642/1972 e s.m.i.).
Il modello dell’istanza e la documentazione da presentare a corredo della stessa sono disponibili nella sezione "Allegati'.

Costi

Il rimborso delle spese di istruttoria è di Euro 310,00. Il versamento deve essere effettuato mediante Bonifico Bancario indirizzato alla Provincia di Sondrio – Tesoreria Provinciale – Banca Popolare di Sondrio – Codice IBAN IT86S0569611000000002935X25, con la seguente causale: “rimborso spese istruttoria domanda di variante in corso d’opera, autorizzazione n. ......., cava in località ............ in comune di ............. “.

Al fine della consegna dell’autorizzazione la ditta interessata dovrà fornire una marca da bollo da Euro 16,00.

Tempi

La variante al progetto attuativo è autorizzata entro 60 giorni dalla data della relativa istanza. Eventuali richieste di documentazione integrativa effettuate in sede di istruttoria comporteranno la sospensione dei termini per il rilascio dell'atto di autorizzazione.

Note

Destinatari : I titolari ed i rappresentanti legali delle società interessate alla variante al progetto attuativo (di coltivazione e/o di recupero ambientale).

Per informazioni

Simona Meago
Telefono: 0342 531286
E-mail: simona.meago@provinciasondrio.it

Elena Folini
Telefono: 0342 531310
E-mail: elena.folini@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Risorse Naturali e Pianificazione Territoriale
Servizio cave e acque minerali
Responsabile: Simona Meago
Telefono: 0342 531286
E-mail: simona.meago@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Antonio Rodondi
Telefono: 0342 531276
E-mail: antonio.rodondi@provinciasondrio.it