Rifiuti: iscrizione al registro provinciale delle imprese che effettuano attività di recupero in procedura semplificata ex Art. 216 del D.Lgs 152/06 e s.m.i. (procedura semplificata)

La normativa dà la possibilità di accedere ad una procedura semplificata per l'esercizio dell'attività di recupero rifiuti, in tal caso l'azienda può presentare una Comunicazione per l'attività di recupero in procedura semplificata.

Per poter usufruire di tale procedura è necessario il rispetto delle procedure definite dal D.M. 5 febbraio 1998 integrato dal D.M. 4 aprile 2006 n. 186 per i rifiuti non pericolosi e dal D.M. 12 giugno 2002 n. 161 per i rifiuti pericolosi, per i quali è esclusa la messa in riserva fine a sé stessa.

Cosa fare

La sola iscrizione al registro provinciale delle imprese che effettuano attività di recupero in procedura semplificata deve essere effettuata tramite SUAP di competenza ai sensi del D.P.R. 59/2013, art. 3 comma 3) ed avrà validità 5 anni dal momento della data di iscrizione.

Se l’impresa necessità di altre autorizzazioni oltre alla mera iscrizione dai sensi dell’art. 116 del D.Lgs 152/06 e s.m.i. dovrà necessariamente seguire la procedure per il rilascio dell’AUA (Auorizzazione Unica Ambientale); la durata dell’autorizzazione sarà di 15 anni dal momento della data di rilascio.

Le medesime procedure dovranno essere adottate sia per i rinnovi che per le modifiche agli impianti.

Costi

Le imprese che effettuano operazioni di recupero di rifiuti in forma semplificata ai sensi degli articoli 214 e 216 del d.lgs. 152/06, devono versare il diritto annuale di iscrizione al Registro ai sensi dell’art, 214, comma 6 del D.Lgs 152/06 e s.m.i..

Il termine massimo per il pagamento dei diritti d'iscrizione nel registro delle imprese che effettuano operazioni di recupero in regime semplificato devono essere versate entro il 30 aprile di ciascun anno di iscrizione.

Gli importi del diritto di iscrizione annuale alla Provincia sono

Classe di attività Quantità annua dei rifiuti Importo
Classe 1 ≥ 200.000 ton € 774,69
Classe 2 ≥ 60.000 ton e < 200.000 ton € 490,63
Classe 3 ≥ 15.000 ton e < 60.000 ton € 387,34
Classe 4 ≥ 6.000 ton e < 15.000 ton € 258,23
Classe 5 ≥ 3.000 ton e < 6.000 ton € 103,29
Classe 6 < 3.000 ton € 51,65

il numero di conto su cui effettuare il versamento è relativo al Codice IBAN IT 86 S 05696 11000 000002935X25, intestato a: PROVINCIA DI SONDRIO - Servizio Tesoreria indicando come causale:

  • Registro Provinciale Recuperatori - anno ....
  • Codice fiscale
  • Dati della ditta
  • Classe di recupero

Tempi

L'attività di recupero può essere intrapresa dopo 90 giorni dalla presentazione della Comunicazione, tale termine può essere sospeso per eventuali richieste integrazioni.

Per informazioni

Andrea Canclini
Telefono: 0342 531356
E-mail: andrea.canclini@provinciasondrio.it

Cristiana Pedrazzoli
Telefono: 0342 531219
E-mail: cristiana.pedrazzoli@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
Servizio ambiente e rifiuti
Responsabile: Silvia Dubricich
Telefono: 0342 531644
E-mail: silvia.dubricich@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Pieramos Cinquini
Telefono: 0342 531252
E-mail: pieramos.cinquini@provinciasondrio.it