Rifiuti: autorizzazioni per impianti di recupero e smaltimento in procedura ordinaria

L'Autorizzazione Unica per la gestione ed il trattamento dei rifiuti deve essere chiesta alla Provincia per nuovi impianti, rinnovi di autorizzazioni, varianti autorizzative a nuovi impianti di recupero o di smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi; essa sostituisce visti, pareri, autorizzazioni (quali autorizzazioni alle emissioni idriche, in fognatura e non, ed alle emissioni in atmosfera) e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali, variante allo strumento urbanistico e comporta la dichiarazione di pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori. Nella procedura ordinaria entrano anche le autorizzazioni:

  • per gli impianti di autodemolizione e rottamazione veicoli
  • per lo spandimento fanghi in agricoltura

L’autorizzazione rilasciata, che vale 10 anni e deve essere rinnovata almeno 180 giorni prima dello scadere, riguarda:

  • impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti (ai sensi degli art. 208, 209 del D.Lgs 152/06 e s.m.i.);
  • impianti di ricerca e di sperimentazione (ai sensi dell’ art. 211 del D.Lgs 152/06 e s.m.i.);
  • impianti mobili (ai sensi dell’art. 208 comma 15 D.Lgs. 152/06 e s.m.i.)

Cosa fare

L’istanza deve essere presentata, completa di tutta la documentazione, esclusivamente per via telematica mediante la piattaforma regionale Procedimenti, accessibile tramite il link https://www.procedimenti.servizirl.it/ secondo quanto previsto dalla d.g.r. n. 4174 del 30/12/2020 e relativi allegati);

I soggetti coinvolti nel procedimento sono: l’A.R.P.A. di Sondrio, il Comune dove ha sede l’impianto, eventualmente l'ATS dellla Montagna e l'Ufficio d'Ambito della provincia di Sondrio.

La ditta al rilascio dell’autorizzazione è obbligata a prestare la garanzia finanziaria che dovrà avere validità per l’intera durata del provvedimento e per i 12 mesi successivi e comunque fino alla avvenuta liberazione da parte della Provincia di Sondrio secondo quanto previsto dalla d.g.r. 19461/2004

Costi

Gli oneri istruttori sono a carico dei richiedenti e devono essere versati contestualmente alla presentazione della domanda sulla piattaforma di Regione Lombardia:

  • per il rilascio di nuove autorizzazione per impianti fissi ammontano ad € __________
  • per il rilascio di nuove autorizzazione per impianti mobili ammontano ad € 650,00
  • per il rinnovo e le modifiche sostanziali e non sostanziali alle autorizzazioni in corso di validità ammontano ad € 150,00.

Il versamento dovrà essere effettuato tramite bonifico o accredito bancario c/o Tesoriere Provinciale Banca Popolare di Sondrio codice IBAN IT 86 S 05696 11000 000002935X25;

Prima del rilascio delle autorizzazioni la ditta dovrà consegnare un marca da bollo in originale da € 16,00 agli uffici del Settore Ambiente.

Note

I provvedimenti di approvazione del progetto ed autorizzazione alla realizzazione di nuovi impianti e/o varianti sostanziali decadono automaticamente qualora il soggetto autorizzato:

  • non inizi i lavori entro un anno dal rilascio dell’autorizzazione;
  • non completi la realizzazione dell’impianto o sue parti funzionali (linee) entro tre anni dal rilascio dell’autorizzazione;

L’impianto dovrà essere realizzato conformemente al progetto approvato e non potrà essere avviata la gestione prima del definitivo completamento. A tal fine, l’avvenuta ultimazione dei lavori dovrà essere comunicata alla Provincia.

Per informazioni

Andrea Canclini
Telefono: 0342 531356
E-mail: andrea.canclini@provinciasondrio.it

Cristiana Pedrazzoli
Telefono: 0342 531219
E-mail: cristiana.pedrazzoli@provinciasondrio.it

Orari

Da lunedì a giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 16:30.
Il venerdì mattina dalle 9:00 alle 12:00

Responsabile del procedimento

Settore Agricoltura, Ambiente, Caccia e Pesca
Servizio ambiente e rifiuti
Responsabile: Silvia Dubricich
Telefono: 0342 531644
E-mail: silvia.dubricich@provinciasondrio.it

Potere sostitutivo

In caso di inerzia del responsabile di servizio, trascorsi i termini di conclusione del procedimento, il potere sostitutivo è in capo al Dirigente di Settore
Pieramos Cinquini
Telefono: 0342 531252
E-mail: pieramos.cinquini@provinciasondrio.it